Donazione di immobile: tutto ciò che devi sapere

Cosa comporta effettuare o ricevere una donazione di immobile? Ecco una mini-guida sull’argomento.

Spesso si sente parlare di immobili donati e capita di fantasticare sulle possibilità di ricevere in dono una casa. Ma che cos’è una donazione? Quando si parla di donazione si parla di uno dei contratti grazie ai quali si diventa proprietari di un immobile.

Cosa succede durante una donazione di immobile?

Il soggetto A (donante) dona al soggetto B (donatario) un immobile tramite un atto notarile, e fin qui tutto bene. Qual è il problema della donazione? Il problema è che in Italia è un atto soggetto a revocazione, può essere cioè annullato.

Da chi può essere revocata? Da chiunque pretenda qualcosa dal soggetto A (donante): figli, creditori o dallo stesso donante in caso il donatario abbia commesso gravi atti nei suoi confronti o del suo patrimonio.

Quando si parla di figli, il problema è anche più accentuato. Questo perché la legge tutela tutti i figli, anche quelli illegittimi e cioè avuti al di fuori del matrimonio. In questo caso il figlio illegittimo potrebbe richiedere a tutela della sua quota di eredità un’azione di riduzione e così rientrare del capitale di sua spettanza.

Che cosa comporta l’acquisto di un immobile da provenienza donativa?

Comprare una casa che è stata donata in precedenza comporta diversi aspetti:

  • che la donazione è un atto a rischio in quanto impugnabile per vent’anni dalla trascrizione della donazione o per dieci anni dalla morte del donante;
  • che qualsiasi banca farà difficoltà a dare un mutuo se questa è la provenienza in quanto è un atto a rischio.

Come ci si può tutelare?

Per difendersi da tutti questi aspetti, si possono fare principalmente due cose:

  • Se il soggetto A (donante) è ancora in vita, si può richiedere l’annullamento della donazione per mutuo consenso facendo un altro atto con lo stesso procedimento dell’atto di donazione;
  • Stipulare una delle numerose assicurazioni che tutelano gli acquisti, scegliendo una clausola specifica che riguardi la precedente donazione dell’immobile, per un acquisto decisamente più sereno.

In sintesi, se si vuole comprare una casa e la provenienza è una donazione, facciamo attenzione a chi ha donato e quanto tempo è passato dalla donazione.

Hai trovato interessante questo articolo? Scopri come posso aiutarti nella compravendita di un immobile, sia residenziale che commerciale. Contattami!

Ernesto Palano – Consulente immobiliare
Corso Trapani 151 – Torino
Tel: +39 333 845 1157
Email: info@ernestopalano.it

Post recenti

Leave a Comment

WhatsApp chat